XVI immersione al Cristo del Fiume

È organizzata dal Club Vogatori Pavesi e dalla Parrocchia di Borgo Ticino in collaborazione con i servizi provinciale e comunale di Protezione Civile di Pavia e con la partecipazione delle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile della provincia di Pavia e dei Sodalizi remieri di Pavia.

La manifestazione ha il patrocinio della Provincia di Pavia e del Comune di Pavia.

Dopo le ultime due edizioni spettacolari, quella dei 150 anni dell’Unità d’Italia del 2011 e quella in notturna del 2012 nella ricorrenza della 15^ immersione, come la tradizione vuole, anche quest’anno si svolgerà la “16^ Immersione al Cristo del Fiume”, manifestazione suggestiva ideata da Giancarlo Barbieri, nel corso della quale i sommozzatori pavesi effettueranno l’annuale immersione per raggiungere il simulacro del Cristo. La statua fu posta in opera nel 1998 a cura dell’ADNA (Associazione Difesa Natura Ambiente) a una profondità di circa 6-7 metri, accanto al primo pilone del Ponte Coperto, sotto la seconda arcata di Borgo Ticino.

È un momento importante per la città e per la gente del fiume, ma anche un’occasione straordinaria per tutti coloro che in provincia di Pavia sono impegnati nel volontariato di protezione civile, i quali si riuniscono per una missione speciale.

È l’incontro di diverse realtà che testimonia la vicinanza dei volontari al territorio in cui sono soliti prestare il proprio aiuto in occasione delle calamità naturali, come le esondazioni dei fiumi. Non mancherà la partecipazione, con le loro tradizionali imbarcazioni, ma anche con le canoe dei vari sodalizi remieri di Pavia che usufruiscono dei benefici del fiume per praticare le loro attività sportive e di svago.

Dalle ore 15,30 sarà possibile assistere all’arrivo e allo schieramento dei volontari e dei mezzi di soccorso della Protezione Civile provenienti da tutto il territorio pavese.

Nel frattempo alle ore 16,00 dalla spiaggia del Lido di Pavia partirà la “QUATAR PONT”, discesa fluviale riservata alle imbarcazioni a remi, il cui arrivo è previsto al Ponte Coperto dopo una quindicina di minuti. Raggiunto il primo pilone del Ponte Coperto, lato Borgo Ticino, gli equipaggi procederanno al toccante rito dell’alza remi per rendere omaggio al Cristo del Fiume.

Tra le ore 16,00-16,30 lungo la sponda borghigiana del Ticino sarà completato lo schieramento eccezionale di mezzi di soccorso di ogni tipo e dei partecipanti in divisa giallo-blu.

Ma il momento più spettacolare e suggestivo sarà alle ore 16,30 quando, trasportati dalle imbarcazioni della Protezione Civile, arriveranno sotto il Ponte Coperto i sommozzatori che, dopo una sosta sulla zattera per gli ultimi controlli e le verifiche sulla sicurezza, si immergeranno nelle acque del fiume per porgere il saluto dei pavesi al Cristo del Fiume. Ritornati in superficie i sommozzatori raggiungeranno a nuoto la spiaggia lungo la via Milazzo. Seguirà il saluto delle Autorità, l’Onore ai Caduti, la lettura della preghiera del volontario di Protezione Civile, la Benedizione del Cristo del Fiume impartita dal parroco di Borgo Ticino don Lamberto Rossi e il commiato alla città con le sirene e le luci di emergenza dei mezzi di soccorso.

Locandina

La Provincia Pavese del 30/9/2013
articolo: http://laprovinciapavese.gelocal.it/cronaca/2013/09/29/news/cristo-del-fiume-l-immersione-1.7831701
Galleria fotografica: http://laprovinciapavese.gelocal.it/foto-e-video/2013/09/29/fotogalleria/immersione-al-cristo-del-fiume-1.7831664?ref=search

Tags: